Eccomi di nuovo qui

Chissà cosa c’è oggi nell’aria, che mi richiede di mettermi di nuovo qua, dopo così tanto tempo, dopo così tanti anni. Ne sono passati infatti, di giorni: l’ultimo post è del Febbraio 2006. Vedete voi. E non è che nel frattempo non ci siano stati argomenti di cui dire, cose di cui scrivere: ce ne sono stati a bizzeffe. E’ … Continua a leggere

Che vi devo dire….

Facendo un bilancio della situazione attuale, e visti tutti i trascorsi, dico: non approfittiamocene! Non sta scritto da nessuna parte che, a una persona diventata forte e in grado di assumere comportamenti maturi, si possono dare grandi botte in testa, tanto resiste. Eh no, non funziona così.Non sono mica un tamburo! Ogni giorno, quando più, quando meno, mi trovo a … Continua a leggere

E’ un fatto

E' un fatto che sono talmente impegnata dal lavoro, da non avere il tempo di respirare nè di scrivere una riga.Questa è la cosa che non va.Io non mi identifico nel lavoro; ci vivo e stop.Non riesco più a scrivere una poesia, un verso, un rigo di un racconto.Durante la settimana è frequente che vada a casa e mi addormenti … Continua a leggere

Strane giornate queste

e non prive di dolore, di piacere, di rabbia.Per tutto quello che questo stile di vita votato al sacrificio mi sta togliendo.per l'a ria che non riesco a respirare.per i troppi problemi che non ho alcuna voglia di gestire, ivi incluse le paranoie di gente che dovrebbe lamentarsi di meno e non cercare soltanto una spalla su cui piangere.perchè voglio … Continua a leggere

Che giornate

Basta, adesso basta.Sono giornate durissime in cui infilo la testa al lavoro la mattina presto e la sera alle 8 sono sempre qui con la testa sotto.E basta! Adesso basta!E poi, scrivi un post e viene mangiato.Via, scompare.Non era neppure hard. Fosse stato una porcata o contro il Berlusca capirei.Invece era un post normale.Cose come questa fanno uscire di testa.Tanto … Continua a leggere

Spubblicare

L'ho appena fatto. Ho spubblicato il post che ho scritto ieri sera.Perchè ho bisogno di silenzio.O meglio: di voce, ma di voce vacua ed allegra. Di silenzio per quanto attiene alla tristezza.E allora cancello. Spubblico. Magari tra un po', quando mi è passata, ri-pubblico.Tanto non cambia niente.Nulla.Assolutamente. Come diceva Demian:"Sono io il lupo…".Non so neppure come facciano a venirmi in … Continua a leggere

Lo so, il capodanno è passato…

…ma io ho voglia ugualmente di fare bilanci e sparare speranze e previsioni in quella zona al confine fra il vero e il desiderio che si chiama "vediamo come va". Del viaggiare ho già scritto: voglio riprendere. Ma come dico io.E sta a me, a me soltanto.Nonchè alle circostanze, che dipendono da me.Quindi, è tutto in mano mia. Voglio sentirmi piacevole … Continua a leggere

Neve

Neve dappertutto.Ma non è bella, non mi piace.A me la neve ricorda tempi vicini che ormai mi sembrano lontanissimi.Fino a pochi mesi fa lavoravo all' estero e nell' estremo nord italiano, dove la neve la fa sempre da padrona, e il freddo pure.La neve dipinge ma non mi incanta. Non è il mio materiale, pur essendo fondamentalmente d'acqua. Inoltre non … Continua a leggere

Natale e dintorni

Ho fatto quello che avevo promesso.Le poesie di mio nonno sono state trascritte e raccolte per la famiglia (numerosa). Ieri è iniziata la distribuzione.Ho fatto un primo giro tra gli zii. Per via delle mie vicissitudini personali e logistiche, era un bel po' di tempo che non vedevo la maggior parte di loro e dei loro figli.Con alcuni cugini ci … Continua a leggere